Certificazione Energetica Villa

La villa è una tipologia architettonica, storicamente un’ampia residenza collegata ad attività agricole. L’idea e la funzione della villa hanno subito una considerevole evoluzione dalla sua invenzione, situabile in epoca romana tardo-repubblicana.
Nel XIX secolo il termine “villa” fu esteso a descrivere qualsiasi casa suburbana che fosse isolata in aperta campagna, in contrapposizione alla “schiera” di case unite. Al momento in cui si costruirono ville semi-isolate nel XX secolo, il termine perse il suo originario significato e si inflazionò. La “villa” suburbana divenne bungalow dopo la prima guerra mondiale. Ai giorni nostri con il termine villa si ci riferisce a una casa indipendente circondata da un giardino.

Certificazione Energetica Villa: Cos’è e Perché Serve?

Il certificato energetico per una villa (o per una villetta a schiera) è sicuramente caratterizzato da una maggiore complessità rispetto ad una singola unità immobiliare all’interno di un condominio (scopri anche: certificazione energetica condominio), ad esempio; proprio per questa ragione infatti, e per il tempo necessario a redigerlo, il costo di un certificato APE per ville risulta essere superiore.

La Certificazione Energetica villa consiste sostanzialmente in un certificato (APE o di prestazione energetica), rilasciato da personale qualificato, in grado di attestare il consumo energetico della villa. Con un buon piano di investimenti una villa può arrivare al massimo dell’efficienza energetica o diventare una Passive House.

Definizione Certificazione Energetica Villa

La certificazione energetica è un certificato (simile all’etichette energetiche che troviamo sui nuovi elettrodomestici), rilasciato da un tecnico abilitato, che attesterà legalmente quanta energia consuma la nostra abitazione.
Il consumo energetico sarà espresso in quantità di energia consumata per metro quadrato di superficie, all’anno (kWh/m² a). Tutte le nuove ed esistenti abitazioni (villa) che vorremo acquistare o affittare saranno dotate del certificato che ci permetterà di valutare il consumo della villa, proprio come si può fare per un’automobile.
La certificazione energetica, che è stata introdotta da una direttiva Comunitaria, recepita dal nostro paese dal d.lgs n. 192/2005 e successive modifiche previste dal d.lgs n. 311/2006.

Leggi anche le guide: Certificazione energetica condominio e Certificazione energetica casa