IGIENE E SICUREZZA ALIMENTI

I principi dell'autocontrollo consistono nella messa in atto dei sistemi HACCP (Hazard Analysis Critical Control Points) che mirano a identificare ed analizzare i danni associati ai differenti stadi del processo produttivo di una derrata alimentare, a definire i mezzi necessari per neutralizzarli e ad assicurare che questi mezzi siano messi in atto in modo efficiente ed efficace.
I principi sui quali si basa l'elaborazione di un piano HACCP sono i seguenti:
  1. analisi dei potenziali rischi microbiologici per gli alimenti;
  2. individuazione dei punti in cui possono verificarsi dei rischi per gli alimenti;
  3. decisioni da adottare riguardo ai punti critici microbiologici individuati, cioè a quei punti che possono nuocere alla sicurezza dei prodotti;
  4. individuazione ed applicazione di procedure di controllo e di sorveglianza dei punti critici;
  5. riesame periodico dei punti critici e delle procedure di controllo e di sorveglianza.

Le sanzioni per il mancato rispetto della normativa vanno dai 700,00 € ai 3.000,00 €.
Ricordiamo che le sanzioni sono cumulabili.

Siamo in grado di offrire agli operatori del settore alimentare un servizio completo e personalizzato rispetto agli obblighi individuati dai nuovi regolamenti compresi:
CORSI DI FORMAZIONE SULL’AUTOCONTROLLO ALIMENTARE
(Regolamento CE n. 852/04 e specifiche deliberazioni delle varie Giunte Regionali)