FATTORE SOLARE


I raggi del sole che colpiscono una superficie vetrata creano scambi di calore abbastanza complessi tra esterno e interno dell'edificio: esiste un apporto di calore (o di energia) dall'esterno verso l'interno e viceversa.
L'apporto di energia dall'esterno verso l'interno avviene quando una superficie vetrata viene investita dai raggi del sole, in questo caso l'energia incidente che investe il vetro viene in parte riflessa verso l'esterno e in parte assorbita dalla lastra di vetro, mentre una terza parte passa direttamente all'interno.
A sua volta l'energia assorbita dal vetro viene parzialmente immessa all'interno dell'edificio grazie all'aumento di temperatura che subisce il vetro e un altra parte viene emessa verso l'esterno.
Sia ha così un entrata di energia all'interno dell'ambiente, cioè un energia totale, pari alla somma dell'energia che passa e dell'energia immessa all'interno.
Il parametro che misura questo comportamento, particolarmente importante per valutare la prestazione del vetro sotto l'azione dei fenomeni termici, è il fattore solare che corrisponde al rapporto tra energia totale ed energia incidente e che dipende dallo spessore e dalle caratteristiche del vetro.